• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Cassone

Carlo Arboletti

1949

Legno intagliato, ferro battuto
cm 79x159x61
inventario C387

Presenta sui lati e sul fronte pannelli intagliati con motivi di archi e rosette goticheggianti; in una delle specchiature frontali porta lo stemma degli Challant. Riproduce un cassone dell’ultimo decennio del XV secolo di proprietà, nel 1884, di Vittorio Avondo, che ne fece lascito nel 1911 al Museo Civico d’Arte Antica. L’oggetto proveniva da Sant’Orso di Aosta, molti dei cui arredi lignei furono commissionati da Giorgio di Challant, priore della Collegiata dal 1468 al 1509. I cassoni e le cassepanche sono arredi largamente impiegati nelle residenze medievali, in quanto mobili polifunzionali, utili anche per il trasporto e il trasferimento del loro contenuto. Nel Quattrocento ancora sostituiscono gli armadi, ospitando anche abiti e accessori di abbigliamento.