• Google Art Project
  • Facebook
  • YouTube
  • Flickr
  • Trip advisor
  • Twitter
  • Followgram
  • Pinterest

Velario

Agata La Spina

2010

Taffetas stampato in serigrafia manuale, frangia di seta
21 teli cm 180 x 66
inventario A76

Le pareti dell’oratorio sono coperte da un tendaggio (velario) in seta, annodato con lacci a una bacchetta in ferro sospesa all’altezza di due metri. La decorazione stampata in rosso e verde riproduce il disegno della veste della regina Semiramide, raffigurata nel ciclo degli Eroi e delle Eroine dipinto nella sala baronale e copiato dal Castello della Manta. L’uso di apporre velari alle pareti delle stanze, e in specie dei luoghi dedicati alla preghiera, è ampiamente documentato nel medioevo da immagini (miniature, dipinti) e inventari. Talvolta, erano imitati con la sola pittura sulla parete, drappeggiati e mossi a fingere il tessuto. Il museo ha ritirato nel 2010 in deposito, per ragioni di buona conservazione, i velari più antichi, eseguendone contemporaneamente le copie oggi esposte.